sabato 27 dicembre 2008

IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE


Dal 19 dicembre è uscito il film "Il bambino con il pigiama a righe" tratto dall'omonimo romanzo di John Boyne.
Non l'ho ancora visto ma sono sicura che sia un film da NON PERDERE. Spero soprattutto che lo vedano i miei ragazzi che, due anni, fa, quando erano in quinta hanno ascoltato, senza perdere una sola virgola, la lettura del romanzo.
Ricordo le loro emozioni, l'attesa spasmodica della lettura, la partecipazione attiva agli stati d'animo dei due protagonisti, le loro ipotesi, la ricerca delle conferme o delle smentite....e il loro stato d'animo per l'esito finale....drammatico ma narrato con indicibile leggerezza...
Ricordo il registro delle emozioni annotate di volta in volta, le discussioni e la lettera, scritta all'autore del romanzo, al termine della lettura.
Questo per ciò che riguarda l'esperienza dell'ascolto e del totale coinvolgimento dei ragazzi.
Spero che il film sia altrettanto potente. Qui la recensione che, a parte qualche problema di regia, sembra sottolineare gli aspetti della semplicità, della fiaba, l'assenza di elementi ricattatori...il richiamo a "La vita è bella" di Roberto Benigni...come del resto avevano fatto notare i ragazzi

35 commenti:

Annarita ha detto...

Cara France, ho letto la recensione, ma soprattutto mi ha emozionato il racconto della tua esperienza con i bambini.

Neanche io ho ancora visto il film, ma cercherò di colmare la lacuna.

Quando hai un attimo, passa da scientificando è in atto una discussione sui prof.!!!

Baci
annarita

Lia ha detto...

Cara Francesca, puoi stare tranquilla: apena sarà possible i tuoi ragazzi vedranno questo film. Il ricordo di quella memorabile lettura è ancora molto vivo, tu non sai quante volte ne hanno parlato in classe... Forse ti farà piacere sapere che la pratica della lettura ad alta voce dell'insegnante si prolunga anche alla scuola media. L'ultima in ordine di tempo è stata "Autobiografia di una caravella" di Denis Guedj, un libro sicuramente meno forte, ma comunque interessante, perchè stimola domande e riflessioni sugli aspetti più scientifici delle grandi esplorazioni via mare.I nostri ragazzi se le gustano davvero queste letture, ed è incredibile come esse entrino subito a far parte del loro vissuto e come le utilizzino correttamente in tantissime occasioni...Dunque viva la lettura tutti insieme!E presto si vedrà anche il film!!!Ciao

france ha detto...

Grazie 1000 Lia di questa tua testimonianza!
Non avevo dubbi sul proseguimento dell'esperienza della lettura da parte dell'insegnante...credo che chi la pratica si rende conto di quanto questa lasci dei segni nei bambini, soddisfando appieno il nostro compito:
in-segnare....ovvero: lasciare dei segni nelle menti e nei cuori dei nostri alunni.
Se poi riusciamo anche ad affiancare un altro media, il cinema, anche se meno interattivo della lettura, i segni saranno ancora più incisi!
Ciao Lia e Buon Anno!!!!
A presto

nike shoes ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Lia ha detto...

Ciao francesca! Ultime noizie: un bel gruppetto dei Nostri si sta organizzando per andare a vedere il film nel finesettimana. Nel loro progetto c'è anche di scrivere un commento in questo blog e sulla piattaforma.... vedremo....

france ha detto...

Che bella notizia Lia! Mi farebbe davvero piacere leggere su questo blog i loro commenti!
quanto mi scrivi mi gratifica molto...sono contenta che i "segni" siano rimasti.....
aspetto con ansia....
Un abbraccio forte a te e a tutti!

Anonimo ha detto...

Non vi preoccupate è bllissimissimo....la fine un po' drammatica....io l'ho già visto al cinema. un vero ricordo del 27 gennaio.....

Anonimo ha detto...

è belissimo questo film . Io sn andato con i proessori parla dello stemini degli ebrei. Mi è piacciuto un sacco ma il fnale è veramente brut

saluti da samy di siamaggiore (oritano

forza juve

Alice ha detto...

Questo film è un flm davvero emozionante e commovente.
Ti riporta nel passato e ti fa vivere delle emozioni incredibili.
Il film non poteva finire diversamente, anche se lascia un po' di stucco, ma quel che racconta puo' essere successo veramete, di storie così, purtroppo, ce ne sono state tante.
Non poteva finire bene perché sarebbe stato irreale.
Davvero un film fantastico.
Da Alice, seconda media Siamaggiore (Oristano, Sardegna)

Jessica ha detto...

penso che questo film è veramente stupendo e molte foto siano entrante nel profondo del cuore di alcune persone..... Sono andata a vedere questo film al cinema con i miei professori è penso che abbiano avuto una splendida idea.......
Jessica.....
(scuola media siamaggire,oristano)

Crjsty96 ha detto...

IL FILM MI è PIACIUTO MOLTO PERCHè I PAESAGGI ERANO MOLTO BELLI E IMPRESSIONANTI , GLI ATTORI BRAVVISSIMI E MOSTRA LE REALTA DELL' OLOCAUSTO.

Nicola ha detto...

è un film bellissimo.è molto commovente.Penso che sia il film più bello sull'olocausto finora visto.
Io sono andato poco tempo fa con i miei compagni e i proff...il mio voto è 9,5.In vista della giornata della memoria il film invita tutti alla riflessione.Ciao da Nicola della scuola media di Siamaggiore(Oristano,Sardegna).ciao...ciao..!!

maury ha detto...

Il film mi è piaciuto molto ed è molto commovente.............Mi ha deluso il finale ...... non doveva finire così! è un film molto significativo sul dramma degli ebrei .... ciao da maury

Anonimo ha detto...

sono sempre io voto 10

ALESSIO ha detto...

FREQUENTO LA SCUOLA MEDIA DI SIAMAGGIORE .POCO TEMPO FA HO VISTO IL FILM .
IL FILM è MOLTO BELLO MA IL FINALE è UN PO' TRISTE PER QUESTO LA MIA VALUTAZIONE è 9 ANZICHé 10.è SICURAMENTE IL PIù BEL FILM SULL'OLOCAUSTO CHE ABBIA MAI VISTO.SALUTI DA ALESSIO DI SIAMAGGIORE(ORISTANO)

france ha detto...

Carissimi Samy, Alice, Jessica, Christi96,Nicola, Maury,Alessio...di Siamaggiore(Oristano,Sardegna)(spero di non aver dimenticato nessuno) vi ringrazio tanto dei vostri commenti e spero che tra poco si facciano vivi anche i ragazzi della mia classe che avevano avuto modo di ascoltare la narrazione del romanzo...

Avete proprio ragione, è un buon modo per ricordare l'olocausto...il finale drammatico e forte è però rappresentativo di quello che è successo....anche se noi tutti vorremmo non fosse successo!!!! Quindi non poteva essere altrimenti.

Vi mando un grosso abbraccio ed un caro saluto ai vostri proff che immagino vi abbiano assistiti in questa attività.

France

Lia ha detto...

Francesca, ti mando il lavoro dei Nostri, scusa il ritardo: come sai le attività di gruppo richiedono sempre molto tempo...


Cara maestra Francesca, quando la professoressa ci ha detto che è stato tratto un film dal libro "Il bambino col pigiama a righe" di John Boyne, che tu ci avevi letto a scuola, abbiamo subito deciso di andare a vederlo, perchè il libro ci era sembrato bellissimo. Ti mandiamo la sintesi del nostro approfontimento, che abbiamo fatto ing gruppo, sperando che ti faccia piacere... :-)

Elena, Rick, Samu, Sarah e Silvia Degasperi (non era tua alunna, ma ha pertecipato anche lei)

ARGOMENTO: Una famiglia si trasferisce ad Auschwitz a causa del lavoro del padre. Il figlio, Bruno, è un bambino che da grande vuole fare l'esploratore, così si cimenta nel mestiere cercando di conoscere meglio il luogo. Ad un certo punto del suo percorso, una rete metallica gli impedisce di proseguire. Lo sbarramento lo separa da Smuh, un bambino della sua età, rinchiuso nel campo di concentramento. Tra i due nasce un'amicizia vera e Brumo fa di tutto per entrare nel campo, ma, alla fine moriranno insieme, mano nella mano.

TEMI E MESSAGGI: I temi trattati nel film sono molti e decisamente importanti.
Prima di tutto c'è l'olocausto, il razzismo verso gli ebrei, la perdità della libertà e lo sfruttamento. Poi l'amicizia tra i due bambini, la voglia di conoscersi, comunicare e stare insieme, ma anche, all'inizio del film, la solitudine di Brumo (gli mancano i suoi vecchi amici). Un altro tema importante quello della curiosità, della voglia di conoscere anche il luogo proibito (Bruno). Infine il tema della diversità: Bruno e Smuh sono diversissimi, soprattutto nel modo dipensare, e il tema della disperazione di fronte all'ingiustizia e alla morte (mamma di Bruno).

L'autore vuole darci dei messaggi importanti:

- Sul razzismo:
il diritto alla libertà e al rispetto della persona è universale, vale per tutti gli uomini; sfruttare, maltrattare e uccidere è un grave errore.

- Sull'amicizia:
è importante l'amicizia, tutti abbiamo bisogno di qualcuno con cui parlare e confidarci; la vita è migliore e più bella se abbiamo degli amici; essere amici significa non tradire mai, a costo del sacrificio.

- Sulla solitudine:
la solitudine rende tristi le persone.

- Sulla diversità:
la diversità non può essere considerata un difetto o una cosa negativa, al contrario la diversità è una ricchezza.

- Sulla curiosità:
è la molla della conoscenza, e scoprire cose nuove è molto bello, ma nel mondo ci sono anche le cose brutte e possiamo metterci nei guai.

COMMENTO: Secondo noi il libro emoziona di più, forse perchè la narrazione è approfondita e ricca di particolari. I personaggi sono delineati bene, i protagonisti rispecchiano quello che ci eravamo immaginati dalla lettura della maestra Francesca. Nel libri il finale è molto meno tragico, nel film ci è sembrato quasi brutale: immaginare la morte dei due bambini è davvero troppo triste! Tuttavia il film ci è piaciuto molto.

Ringraziamo ancora la nostra maestra per averci letto il libro, ci rimane questo bellissimo ricordo della scuola elementare, che ci ha spinti ad andare a vedere il film e poi ad approfondire ancora il tema con questo lavoro.

Ciao maestra, i tuoi alunni!! :-)

france ha detto...

Ciao Lia! grazie delle vostre riflessioni.
Come avrai visto a questo post hanno risposto altri alunni di una scuola media di Oristano. Mi ha fatto davvero piacere che questa tematica abbia interessato così tanto i ragazzi.
Ora l'approfondimento dei nostri, come li chiami tu, diventerà argomento di un nuovo post...e aspetto tue e vostre opinioni.
Un abbraccio a tutti!!!!!
france

france ha detto...

Per voi cari ragazzi!
Sono davvero felice di queste vostre considerazioni, mi fa piacere che il blog sia una modalità per comunicare ancora, per scambiarci idee e pensieri...
Sono contenta che ricordiate ancora così bene la lettura del romanzo, del resto era stata una esperienza fortemente emotica anche per me.
Ricordo ancora la vostra attesa, i vostri occhi che mi rubavano le parole, ricordo le vostre ipotesi, l'attesa della conferma...ricordo la mappa delle emozioni...la lettera...Ricordo in particolare una frade di Denny "questa lettura mi ha toccato il cuore"...
Trovate che il libro sia stato più emeozionante??? Sono perfettamente d'accordo con voi...più coinvolgente, più delicato...
Un abbraccio a tutti voi!!!
france

Anonimo ha detto...

Cara maestra Francesca,
siamo molto contente che hai messo il nostro commento in prima pagina.
Un saluto e a presto dalle tue ex alunne Sarah ed Elena.
Un saluto anche da Giulia anche se non ha partecipato al lavoro.

france ha detto...

Ragazze!!!
Che bello avervi come lettrici!
certo che ho pubblicato il vostro commento...era troooppo importante...
Vi abbraccio forte e vi aspetto con vostri commenti e considerazioni anche su altre questioni....mi piacerebbe sentire la vostra voce di studenti...
Francesca

Anonimo ha detto...

Enrico Noello.

Insegno in una scuola superiore delle provincia di Torino.
In occassione della giornata della memoria dello scorso 27 Gennaio, è
Stato proposto il film sia alle classi del biennio, sia a quelle del triennio.
I commenti degli alunni sono stati
molto profondi, così anche le riflessioni che sono scaturite in classe dai singoli alunni.
Un film assolutamente imperdibile
che riesce a trasmettere agli studenti le emozioni più profonde.

france ha detto...

Caro Enrico,
sono perfettamente d'accordo con te.
Questo film non ha età, propone un argomento drammatico ma in modo delicato...senza ricatti morali...e questo è molto importante per entrare nelle emozioni e nelle considerazioni dei nostri alunni.
Un saluto
france

Anonimo ha detto...

Un'ottimo blog pieno di riflessioni.
Ciao Alessandro

Anonimo ha detto...

Complimenti avete un bellisimo blog
spero che anche il nostro diventi così grande e visitato. Di dove siete?
Pietro.

Anonimo ha detto...

Un bellissimo blog, pieno di emozioni, commenti e riflessioni sul film

Davide

Anonimo ha detto...

Cari allunni,
il vostro blog mi è piaciuto
moltissimo anche a me piace scrivere un blog.
Il film era emozionante anche triste!
un carissimo saluto.
CIAO!!!!!

Anonimo ha detto...

Cari ex alunni di maestra Francesca quello che avete scritto è fantastico perchè parlate delle vostre emozioni quando la maestra Francesca vi leggeva il libro intitolato:"Il bambino col pigiama a righe".Vi facciamo i complimenti.Bravi!!! Francesco

Anonimo ha detto...

Cari ragazzi delle medie noi siamo in quinta.
Noi abbiamo visto il film é stato molto duro il finale!
Il vostro blog è molto bello!

Rachele e Valentina

Anonimo ha detto...

Cari ragazzi ,

è stato bello qello che avete scritto e anche quello della vostra maestra Francesa.
ciao !!!

Aya

Anonimo ha detto...

Cari ex alunni della m.Francesca,
anche noi abbiamo visto il film "Il bambino con il pigiama a righe" e avete ragione su quello che avete detto riguardo a questo.
Anche secondo noi il finale è stato molto duro da cogliere.
Elia e Federica

Anonimo ha detto...

Cari ex alunni della m.Francesca,
anche noi abbiamo visto il film "Il bambino con il pigiama a righe" e avete ragione su quello che avete detto riguardo a questo.
Anche secondo noi il finale è stato molto duro da cogliere.
Elia e Federica

Anonimo ha detto...

Ciao,sono Giuliana e sono venuta a mettere il naso nel vostro blog.
Ho notato che é molto bello,vi hanno scritto molti bambini, fra cui io!
A noi ha scritto la vostra maestra
Francesca e spero che un giorno possiate postare un commento anche voi nelle nostre pagine.
Un carissimo saluto.
Giuli!

Anonimo ha detto...

Cari bambini,
noi il 27 gennaio per ricordare la giornata della menoria abbiano visto il film IL BAMBINO DAL PIGIAMA A RIGHE in classe, è stato molto duro da cogliere.


Marco

Anonimo ha detto...

CARE RAGAZZACCE/I DELLA MAESTRA SCHIFOSA FRANCESCA,
IL VOSTRO BLOG è MOOOOOOOOOOOOOOOOLTO BE... SCHIFOSO VI AUGURO CON TUTTO IL CUORE CHE NESSUNO VI FACCIA PIù VISITA.
CIAO MERDACCE.... A PRESTO!!!!!