sabato 6 febbraio 2010

UN SECOLO....QUANTO E' LUNGO?

autore: Daniel

Sto passando dalla storia personale in cui abbiamo indagato una porzione di tempo tangibile ed esperibile per i bambini, alla storia più lunga. E' necessario parlare di SECOLI, DECENNI, MILLENNI... Che senso possono avere per i bambini queste parole? Come dare loro una rappresentazione di questi periodi così lunghi?
Abbiamo allora affrontato il discorso dei decenni e del SECOLO, attraverso la ricerca delle proprie origini.
Raccogliere le date di nascita di genitori, nonni e bisnonni e poi collocarli su una timeline.

Ecco uscire il concetto di SECOLO in cui si succedono ben 4 GENERAZIONI.
E con l'occasione abbiamo anche realizzato L'ALBERO GENEALOGICO. E' stato bello sentire i bambini conoscere i nomi dei loro bisnonni e stupirsi nel doverli collocare oltre il 1900...

autrice: Roby

11 commenti:

Annarita ha detto...

Hai ragione, France. Un concetto complesso quello del tempo, soprattutto considerato su intervalli così lunghi, per dei ragazzi così piccoli.

L'attività orchestrata è stata sicuramente efficace, visti gli ottimi risultati.

Bravi tutti.

Un abbraccio e buona domenica.
annarita

lia ha detto...

Eh sì, cara Francesca, quanti ricordi e quanta nostalgia evoca in me questa bella attività!
Albero genealogico.....è stato un grande momento creativo nella mia carriera scolastica. E' stato tanto tempo fa.

Quello che ti posso dire è che dal concetto di tempo,decennio e secolo, si potrà passare agevolmente, e con grande piacere dei ragazzi, a quello di spazio (province, regioni, nord, sud...) e poi al testo descrittivo, e a quello narrativo, al concetto di documento storico e di ricerca, a quello di cultura, di cultura materiale...

A quei tempi cominciavano appena ad affacciarsi nella scuola le nuove tecnologie, ma pur tra tante difficoltà un bell'ipertesto e una mappa concettuale sono saltate fuori comunque...

Buon lavoro carissima!

france ha detto...

Grazie Annarita per i tuoi apprezzamenti e per la condivisione rispetto alla complessità dei concetti storici...
Un passo alla volta e avanzeremo nella comprensione.
Baci e buona settimana.
fra

france ha detto...

Wow Lia, che bel commento! E che belle indicazioni...Mi mancano la tua esperienza, la tua saggezza pedagogica e il tuo coraggio!
Ti devo dire che in perfetta sintonia ho già iniziato un ampliamento spaziale del discorso, con coinvolgimento delle fonti per riconoscere cambiamenti e trovare informazioni a livello di denominazione...
Ti aspetto per continuare il discorso.
Un abbraccio
france

la maestra mpm ha detto...

ciao france, ho aggiunto il link a questo tuo bel lavoro, ancora complimenti!

erica ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
erica ha detto...

ciao, Fancesca. grazie.
in questi giorni siamo immersi nelle valutazioni di fine quadrimestre ma soprattutto nel confronto con famiglie e specialisti riguardo agli alunni con difficoltà e al percorso che stanno anzi stiamo facendo.
Lo sai che io seguo sempre il tuo blog e proprio ieri in una di queste riunioni ho proprio pensato a te e al tuo modo di lavorare e dentro di me facevo delle riflessioni. Alcuni concetti sono veramente difficili per tutti i bambini:per chi ha delle difficoltà oggettive sembrano insormontabili... ebbene tu, anche questa volta hai dimostrato che molto si può fare e che con la tecnologia possiamo arrivare ad aiutare maggiormente anche questi alunni speciali: quanto dobbiamo ancora imparare.
E per questo tuo esmpio-stimolo grazie e buon lavoro.
un abbraccio
erica

france ha detto...

@mpm....onorata!

@Erica, mi fai arrossire...
Giorni intensi per tutti! Buon lavoro cara!
a presto

france

elisa ha detto...

Ciao France ...dopo un po' di tempo finalmente vengo a trovarti...un secolo ..tanti modi per rappresentarlo e quello dell'albero mi sembra una buona idea ...io farei vagoni anche con le decine ....e abbinerei matematica per quantificare ...molto carini i ritratti sugli alberi ...
un abbraccio

Anna ha detto...

Cara Fra, anche questa tua proposta è veramente davvero interessante e facilmente attuabile. La costruzione dell'albero genealogico mi ha sempre affascinato, ma non l'ho mai applicata a scuola. Certamente alla prossima occasione la utilizzerò. Da te c'è sempre da imparare!!!
Un bacio. Anna*

france ha detto...

Anna carissima, anche io l'ho realizzato per la prima volta... e ti assicuro che ha dato ben di più degli oobiettivi storici...coinvolgimento emotico, senso di identità...ritrovamento delle radici...anzi dei rami...
A presto cara!
france