sabato 11 aprile 2009

PER I BAMBINI DELL'ABRUZZO....


ecco i pensieri dei miei bambini espressi mercoledì dopo il minuto di silenzio per i bambini dell'Abruzzo
"Mi dispiace per voi bambini e per voi adulti. Mi dispiace per il terremoto di ieri. Spero che potrete ritornare a scuola a scherzare, giocare, divertirvi e a mangiare tante cose.Vi auguro che non vengano più i TERREMOTI!" Giulia
"Mi dispiace che non potete andare nelle vostre case, forse avrete una scuola nuova per sapere cose nuove. Mi dispiace che dovete stare nelle tendopoli." Matteo
"Mi dispiace per quel terremoto che ha fatto morire i vostri compagni. Un saluto da Damiano, spero che potrete un giorno ritornare a casa e a scuola." Damiano agli amici dell'Aquila
"Mi dispiace che da voi è venuto un terremoto e tanti uomini, bambine, bambini, sono morti" Gabriel
"Mi dispiace per tutti:bambini, ragazzi, anziani. pregherò ogni giorno per voi. Spero che le vostre case siano ricostruite velocemente. Spero anche che non vengano più terremoti nella vostra zona. " Linda
"Ciao cari compagni di seconda, sono molto dispiaciuta, spero che ritorni come prima, che ricostruiscono le scuole" Nicole
"Mi dispiace che dovete stare nelle tende, speriamo che la scuola la ricostruiscano" Daniel
"Abbiamo pensato a voi e ci dispiace che le vostre case sono rotte. speriamo che riabbiate i vostri libri, matite e pennarelli e spero che ritorniate a giocare con i vostri amici." Giorgia
"Ciao, mi dispiace, anche noi vi aiuteremo e pregheremo perchè ritornate nelle vostre case e scuole" Patrizio
"Spero che avrete una nuova scuola e nuovi quaderni e nuovi astucci" Riccardo
"Mi dispiace che c'è stato il terremoto e ora non avete più case, scuole, chiese, vestiti" Martina
"Cari bambini penserò a tutti voi, mi dispiace che tutte le case sono crollate, ma ne faranno altre" Sara
"Pregherò sempre per voi finchè le case e le scuole siano ricostruite." Danny
"Ciao, vi penserò molto e pregherò per voi. Spero che tutto torni presto: le case, le scuole...Ciao vi penserò tutte le vacanze" Roberta
"Spero che presto possiate giocare insieme e parlare" Cosmin
"Ciao compagni speriamo che trovate una nuova casa, una nuova scuola, nuovi compagni e nuove maestre. Mi dispiace per quel terremoto, spero che tutto torni come prima....ciaooooo"Teodora

Tutti i messaggi fanno trasparire il DOLORE, ma non solo anche la FIDUCIA, la FEDE ingenua dei bambini e la SPERANZA in un futuro di ricostruzione.
Tutti i disegni erano bellissimi, ne ho scelto due che sono i simboli della SPERANZA e della SOLIDARIETA'


10 commenti:

Annarita ha detto...

France carissima, che splendidi pensieri. Li prendo per augurare Buona Pasqua su Scientifcando.

Baci
ananrita

Elisa ha detto...

Bellissimi pensieri. I bambini sono sempre dolcissimi...
Un caro e sincero augurio a te e ai tuoi alunni per una Pasqua serena.
Appena possibile farò senz'altro leggere i pensieri ai miei bambini che, sono sicura condivideranno .
un caro abbraccio

Pier Luigi Zanata ha detto...

I bambini sono proprio grandi.
Auguri.
Vale

france ha detto...

Carissime/i,
vi assicuro che mi sono commossa anche io quando ho raccolto le letterine ed ho letto questi messaggi...da essi traspare il dolore, ma anche la solidarietà, la fiducia, la speranza... (mi dispiace, pregherò, n rifaranno altre...).
I bimbi hanno corredato i messaggi dei loro nomi, cognomi, indirizzi, numeri di telefono...per sentirsi più vicini e rintracciabili.
Per questo ho dato loro voce qui, ti ringrazio cara Annarita di aver amplificato la loro voce, forse un sussurro arriverà davvero in Abruzzo...
Una parola anche per i disegni tutti pregni di affetto, ho voluto scegliere questi due perchè sono davvero dei simboli...un cuore gonfio ma leggero, trasportato dalle ali della speranza....dei cuori che sorreggono le nuove case e le nuove scuole....davvero intensi e delicati!
Auguri, auguri, auguri...a chi ne ha davvero bisogno!

france ha detto...

incollo un link inviatomi da erica:

erica ti ha inviato un link a un blog:

molto "veri" questi pensieri, si sente che sono riflessioni semplici nate dal cuore e anch'io mi unisco a loro... speriamo che la sofferenza di tutte quelle persone si trasformi presto in voglia di ricominciare... auguri a tutti

stella ha detto...

I bambini commuovono più degli adulti, perchè sono spontanei e sinceri.
Complimenti anche all'insegnante che li indirizza verso la solidarietà.
Serena Pasqua a tutti.

Antonio ha detto...

Davvvero belli i testi dei tuoi alunni! Buona Pasqua anche a te France.Un abbraccio :)

Betty ha detto...

Cara France, i pensierini dei tuoi alunni sono davvero commoventi. Loro hanno hanno una sensibilità particolare per arrivare dritti al cuore!
Spero che questi teneri pensieri volino nella giusta direzione arrivando al cuore di questi bambini in difficoltà, e sapere che c'è qualcuno che li pensa e prega per loro possa dargli un po' di conforto.
Un abbraccio
Betty

france ha detto...

Per Stella, Antonio, Betty...

come voi mi auguro che questi piccoli pensieri possano arrivare al cuore dei bambini che in questo momento hanno bisogno di tanto affetto e calore, ma soprattutto delle parole dei loro coetanei, semplici e dirette alle loro necessità ed esigenze.
Un bacio a tutti i bimbi!!!!!

Anonimo ha detto...

Sono pensieri che fanno capire come questo terremoto abbia spaventato ma fanno capire anche come i bambini sono vicini ai loro coetanei qui in abruzzo.
ne sono molto felice.
Eleonora