mercoledì 26 ottobre 2011

GRAMMATICA CON LA LIM...un gioco da ragazzi!

Innanzitutto vi invito ad andare a leggere il post sulla LIM della bravissima Palmy, che ben spiega le trasformazione dell'atteggiamento degli studenti nelle attività in cui si usa la lavagna multimediale...

Anch'io voglio continuare a parlare di questo strumento che ha il potere di trasformare le normali e banali lezioni in momenti di interazione, di riflessione, di partecipazione...
Ho già illustrato le possibilità della Lim nella didattica dell'italiano ed ho riferito un'attività sul testo; questa volt voglio invece proporvi un'attività che solitamente è meno partecipata...la grammatica...ed in particolare una riflessione sulle parti del discorso...analisi grammaticale...per dirla tutta!

Abbiamo iniziato a classificare le parole partendo da un testo, ed in particolare, dal testo per eccellenza:Pinocchio!
Ed ecco che ho pensato di iniziare la lezione proprio con uno spezzone di filmato, del mitico Pinocchio di Walt Disney...trovato in You tube e caricato in lavagna (non ho internet in classe :( )
Già qui potete constatare l'aumento dell'ATTENZIONE....

e conseguentemente della MOTIVAZIONE...perchè tutti sono voluti uscire a cerchiare le parti individuate e le hanno diligentemente trascritte in gruppi sul loro quaderno...
bene....successivamente hanno eseguito, con il trascinamento, semplici esercizi di riconoscimento e associazione...li avevo prreparati precedentemente

 Volevo raccontarvi che, poichè pioveva, hanno continuato questo e un altro gioco grammaticale anche durante la pausa....POTERE DELLA LIM...della tecnologia trasparente e naturalizzata...dell'imparare facendo.....Che ne dite?

martedì 25 ottobre 2011

INSEGNANTI-STUDENTI...e i loro alunni...

Una grande emozione stamattina, al rientro in classe; i ragazzi mi hanno fatta attendere fuori....intanto hanno sfoderato  un magnifico manifesto, realizzato per festeggiare il conseguimento della mia laurea e sapientemente nascosto dietro la tenda della finestra in fondo...
Mi hanno detto di aver usato i miei colori preferiti (fucsia e viola?)...hanno firmato su dei cartellini appesi con un filo argentato a dei deliziosi cuoricini ritagliati in carta-panno...
Insomma un confetto...una squisitezza, una dolcezza...che ti fa sciogliere...

GRAZIE BAMBINI MIEI...VI VOGLIO BENE...E SONO FIERA DI VOI...QUANTO VOI SIETE ORGOGLIOSI DI ME....
Eccoli qui...questa volta non posso non mostrarveli, belli, vivaci, sorridenti...consapevoli...
 Dal blog della maestra Erica ho rubato questa riflessione....ci credo...


“Quando gli adulti nella scuola si dedicano allo scopo entusiasmante e
arduo di promuovere il loro stesso apprendimento e quello dei loro
colleghi ... quando prendono sul serio il loro apprendimento, lo
valorizzano e lo promuovono, gli studenti lo notano e anch'essi
vogliono apprendere. La sinergia che emerge da gruppi di insegnanti
che apprendono insieme e si aiutano a vicenda costituisce una grande
potenzialità sia per migliorare i risultati degli studenti, sia per creare
un clima di cura e di attenzione nella comunità scolastica. Il benessere
della comunità è riflesso nel modo in cui essa dà il benvenuto e
alimenta le espressioni delle sue diversità”.
(Tratto da: WALD P., CASTLEBERRY, Insegnanti che apprendono.
Costruire una comunità professionale che apprende, LAS, 2010)

venerdì 21 ottobre 2011

DOTTORE MAGISTRALE...OGGI!

video


Oggi, data importante!
Sono giunta al termine di un percorso impegnativo ma anche ricco di nuove conoscenze, abilità e competenze, nonchè di una fitta rette di amicizie e di collaborazioni.
L'evento era di quelli attesi...una tesi approntata anche  grazie ai miei alunni, un DIGITAL STORYTELLING che racconta di matematica, di tabelline...
Il titolo "Emozioni e multimedialità, quali risvolti nellinsegnamento-apprendimento?"
La realizzazione nell'ultima parte dello scorso anno, la cornice teorica e la stesura durante l'estate...le corse...le ansie...e finalmente oggi tutto si è ricomposto.

Sono stata proclamata Dottore Magistrale in Teorie e Metodologie dell'e-learning e della Media education, presso l'università di Padova.
Un corso di laurea magistrale nuovo, particolarmente interessante, aperto alle nuove prospettive della comunicazione e dell'educazione.

Il video è assolutamente poco descrittivo e comprensibile...ma l'emozione, a volte compromette la multimedialità :)

A breve altre info...

mercoledì 19 ottobre 2011

TESTO DESCRITTIVO...rendiamolo divertente...

In genere si affronta il testo descrittivo con poco entusiasmo, lo si subisce come un esercizio necessario, ma non entusiasmante...
Il lavoro che stiamo facendo in classe in questo periodo sta facendoci cambiare idea...già lo ha testimoniato il gioco ideato da Giada nella puntata precedente...
Bene, ora vi racconto cosa stiamo facendo e da dove siamo partiti.
L'incipit è stata una mia escursione di qualche domenica fa...mi piace raccontare ai bambini le mie passeggiate, i miei incontri con la natura, le mie annotazioni, le mie impressioni....così quando realizzo uno slideshow, un video, delle foto...loro ne sono resi partecipi....così li porto con me e faccio condividere loro le mie scoperte e emozioni...(loro fanno altrettanto!)

Si isola questa immagine dalla serie e si cerca di "leggerla in tutti i particolari", soprattutto si cerca di descriverla per qualcuno che non la vede...utilizzando gli indicatori di posizione.
La LIM è fantastica per queste attività, interattiva, partecipativa, efficace per mantenere l'attenzione.

Dopo questa lettura analitica, cerchiamo di ricostruire l'immagine con dei livelli e delle sagome, per ricavarne anche il senso della prospettiva  e delle proporzioni...le figure in primo piano sono molto più imponenti di quelle in secondo piano o sullo sfondo...

Si passa poi a stendere il testo...Una fotografia con le parole, questa volta.
Per dare un senso alla scrittura immaginiamo di invitare un nostro amico che abita al mare, o in città...
gli diciamo che le giornate sono ancora adatte per le escursioni, che potremmo trovarci davanti a un paesaggio come questo....

Scrivere, anzi, descrivere per qualcuno, cercando di essere efficaci e precisi nello stesso tempo...utilizzando nuove e vecchie tecnologie

I ragazzi si stanno misurando con questo aspetto della lettura dell'immagine e della descrizione con una buona dose motivazionale...



mercoledì 12 ottobre 2011

GIOCARE CON I TESTI...

Capita, a volte, non spesso ma capita, che i nostri alunni colgano gli stimoli didattici per realizzare implementazioni ludiche.
 E quando capita, dobbiamo enfatizzare l'evento, per creare proseliti e voglia di imitazione. Così è successo in questo periodo alla mia collega Mirta, che, dopo aver proposto un'attività sulla descrizione di ambienti marini...lunedì si è vista arrivare Giada con questa scatola...
E che cosa conteneva? Ma il materiale per il gioco.... 10 cartoncini sui quali la nostra autrice aveva incollato altrettanti paesaggi marini (perchè così il gico risulta più difficile), una confezione con i bigliettini per i partecipanti, e un accurato libretto delle istruzioni...
Leggetele e proponete il gioco anche nella vostra classe!
(se volete potete lasciare un piccolo complimento per Giada....)

Questo post partecipa a 
Powered by BannerFans.com

lunedì 10 ottobre 2011

NOI NEL MONDO...





















E' a goccia a goccia che si riempiono i mari ,
è camminando mano nella mano che si costruisce il mondo "
Madre Teresa di Calcutta

Come ogni anno potete sbirciare nei corridoi della mia scuola...dove troverete delle porte...a tema...
Quest'anno il tema è.....IL MONDO, per la precisione ...NOI NEL MONDO.... e come ben capirete le porte sono ancora incomplete, intanto c'è il mondo, poi ci metteremo anche i protagonisti....ma avevamo troppa voglia di mostrarvi i nostri lavori!
Innanzitutto, anche stavolta, sfruttiamo le attività ARSA (attività di recupero e sviluppo degli apprendimenti) per approfondire l'argomento
  • la conoscenza degli aspetti fisici e politici
  • la dislocazione, i continenti
  • gli stati...abbiamo bambini del Togo, del Ghana, dello SriLanka, per non parlare della Romania, Albania, Polonia, Ucraina...
  • le bandiere (piacciono tanto ai bambini)
  • gli ambienti ( e qui pubblicheremo i lavori)
  • i meridiani e i paralleli
  • la latitudine e la longitudine
...insomma di lavoro ce n'è proprio tanto...e l'impegno, come vedete qui sotto...sembra non mancare!


Materiale di approfondimento on line
Planisfero gigante
La carta di Peters
Mappe, mappe, mappe
Glossario di termini geo-astronomici
Rappresentare la terra

venerdì 7 ottobre 2011

THINK DIFFERENT

Visionario...folle...guru...creativo...genio...
La sua scomparsa ha dato il via ad una serie incredibile di commenti, riflessioni, discussioni... e non solo tra i mac-fans...
La sua grandezza è stata forse il suo ispirarsi al rinascimento...alla misura d'uomo, all'uomo che può se vuole, alla ricerca del bello e del funzionale, del razionale all'interno di una cornice spirituale...
E forse le parole che più lo riassumono sono
Usabilità
Estetica
Multimedia
Tecno-fan
Ubiquità

e soprattutto....buon Marketing.

Un lampo di genio  all'inizio del millennio....Un buo auspicio....Grazie per il sogno...che continua... "Think different" !